vendita sigaretta elettronica
Visitors
sigaretta_elettronica001020.jpg sigaretta_elettronica001018.jpg sigaretta_elettronica001016.jpg sigaretta_elettronica001014.jpg sigaretta_elettronica001012.jpg sigaretta_elettronica001010.jpg sigaretta_elettronica001008.jpg sigaretta_elettronica001006.jpg sigaretta_elettronica001004.jpg
2009 Maluinternational - Via Cappella Nuova  33- 17054 Boissano (SV) P.IVA 00740840095
 
Tel. 338 8955114    info@maluinternational.biz   

Parliamo adesso  della vendita della sigaretta elettronica, della normativa vigente, e come si comportano alcuni stati esteri nei confronti di questo dispositivo. Va da sè che oramai la sigaretta elettronica si stà sempre di più diffondendo tra il pubblico ed in particolar modo tra i giovani, senz'altro più avvezzi ad usare Internet.

In Italia la vendita di questi prodotti è di per sè libera.Infatti questi prodotti sono gìà venduti nelle Farmacie, Parafarmacie ed Internet.

 

I prodotti venduti in Farmacie e parafarmacie contengono cartucce gìà precaricate di aromi. Queste cartucce non contengono Nicotina, in quanto sarebbero assoggettate all'Autorizzazione del Ministero della Sanità, e non vengono prodotte in Italia, ma vengono importate dall'estero (generalmente dalla CINA) e comunque supervisionate da un laboratorio indipendente e sotto la responsabilità dell'Importatore.

 

Su Internet vengono vendute sigarette elettroniche di vario tipo, con cartucce  precaricate oppure con cartucce assolutamente VUOTE e da ricaricare in seguito con aromi che più si aggradano, comprandoli oramai da vari siti che vendono aromi anche in rete.

La normativa italiana si esprime molto chiaramente a riguardo dell'etichettatura di questi prodotti classificandoli come preparati pericolosi esclusivamente se contengono Nicotina, e costringendo i vari distributori ad apporre differenti etichettature di pericolosità a secondo del grado di questa sostanza contenuto.

I preparati con Nicotina dovrebbero (e sottolineo dovrebbero) essere autorizzati dal Ministero della Sanità qualora vengono venduti al pubblico, proprio come i cerotti e le caramelle venduti in farmacia. Poi evidentemente la legge viene comunque interpretata in diversi modi. Ci si auspica che il legislatore faccia chiarezza nei tempi a venire.

All'estero invece questi prodotti sono venduti liberamente. In Inghilterra addirittura vi è un battage pubblicitario su vari programmi televisivi, fermo restando l'etichettatura di pericolosità di questo ALCALOIDE. Stessa cosa negli Stati Uniti, In Austria vengono venduti esclusivamente nelle Farmacie, e così via.

Si capisce che ogni Paese possiede una propria legislatura a riguardo.

  

La nostra azienda offre le ricariche liquide al "vero gusto di tabacco", donandovi finalmente quel gusto e quell'aroma gradevole allo svapo.